CRISTIANO POMANTE GROUP “Libero Pensatore”

CRISTIANO POMANTE GROUP “Libero Pensatore”

CRISTIANO POMANTE GROUP  “Libero Pensatore”

AUTOPRODUZIONE, 2020. CD

di alessandro nobis

La prima impressione che ho avuto ascoltando “Libero Pensatore” del compositore e vibrafonista Cristiano Pomante è la grande cantabilità dei temi ed il respiro “cinematografico” degli arrangiamenti preparati per questo “nonetto” che comprende un quartetto d’archi oltre a vibrafono, basso elettrico, pianoforte, chitarra e batteria.

“Cantabilità” è una parola che può trarre in inganno togliendo sostanza alla musica di Pomante, ma se pensiamo a certi lavori ad esempio quelli metheniani, tutto torna: si può suonare jazz con la ricerca della melodia perfetta, con un “respiro largo”, rilassato senza rinunciare agli assoli ben calibrati, all’interplay, ai riferimenti non propriamente legati all’idioma afroamericano – e qui le partiture preparate per il quartetto d’archi giocano un ruolo rilevante nel suono globale del disco offrendo sia un delicato e prezioso fondale agli altri strumenti come in “To Clara”, sia prendendosi la scena totalmente come negli incipit di “Fantasia” e di “Eyes of the sun” -. Naturalmente gli interventi al vibrafono di Pomante, strumento dalle enormi capacità espressive, emergono quasi ovunque ora prendendo il volo (il solo nel brano eponimo) ora dialogando con il pianoforte (“To Clara”, e “Gioco di Ombre”) o con la chitarra effettata (“The Art of Being Fragile”).

Ma al di là di quanto detto, il nonetto funziona alla perfezione ed l’abito che Cristiano Pomante gli ha cucito addosso calza alla perfezione: progetto piacevolissimo al primo ascolto ma che già al secondo penetra nel profondo ….. 

promo@coachkicks.com 

cristiano-pomante/home