DALLA PICCIONAIA: S. Giorgio di Valpolicella FOLK FESTIVAL 30 giugno e 1 luglio 017

di alessandro nobis

Si terrà venerdì 30 giugno e sabato 1 luglio la 1^ Edizione del “SAN GIORGIO INGANNAPOLTRON FOLK FESTIVAL”, la bellissima ed ancestrale perla della Valpolicella sita nel Comune di Sant’Ambrogio.

L’idea nasce da un gruppo di appassionati ed ha trovato subito la disponibilità della locale Pro Loco oltre a quella di numerosi sponsor che appoggiano l’iniziativa: l’obiettivo è valorizzare ulteriormente il patrimonio storico e culturale del borgo valpolicellese proponendo in diversi luoghi musiche adeguate ai luoghi e legate a varie tradizioni musicali ed allo stesso tempo cercando di valorizzare musicisti e gruppi che fanno della loro missione lo studIo e la riproposta del patrimonio tradizionale non veronese.

Ecco che quindi gli organizzatori – Red Zone Art Bar e la Pro Loco – hanno individuato nella Collegiata della Pieve (messa gentilmente a disposizione della Parrocchia), nella piazza del paese che si affaccia sulla pianura ed in alcune corti i luoghi dove proporre i concerti, il primo dei quali si terrà venerdì 30 alle 21 con sonorità provenienti dai Paesi Baschi e nuove composizioni scritte e proposte dal prestigioso duo formato dalla violista Luciana Elizondo e dal chitarrista compositore Balen Lopez De Munain” (qui la recensione di un loro concerto https://ildiapasonblog.wordpress.com/2016/05/27/dalla-piccionaia-luciana-elizondo-e-balen-lopez-de-munain/ ed un’intervista al chitarrista di Bilbao https://ildiapasonblog.wordpress.com/2016/05/18/il-diapason-intervista-balen-lopez-de-munain/): una rarissima occasione per ascoltare la loro proposta.

Nuovo-RetroIl Festival Folk si inserisce in “Corteggiando a San Giorgio”, una manifestazione organizzata dalla locale Pro Loco che ha lo scopo di far scoprire agli ospiti le bellezze architettoniche del borgo e soprattutto delle sue corti che portano il tradizionale nome usato dagli abitanti del paese e che in questa edizione avranno ancora più modo di apprezzarle grazie ai musicisti coinvolti nel Folk Festival. Il 1° luglio, in questi spazi storici sarà possibile effettuare degustazioni di piatti tipici preparati per l’occasione e dei prodotti vinicoli delle cantine che partecipano all’iniziativa e di birre artigianali.

In questa seconda giornata si esibiranno a partite dalle 19:30 il chitarrista Roberto Menabò (intervista https://ildiapasonblog.wordpress.com/2017/05/10/il-diapason-intervista-roberto-menabo/), l’ensemble  Mi Linda Dama con il loro bellissimo repertorio di musica sefardita, ed i gruppi tutti veronesi Contrada Lorì (intervista: https://ildiapasonblog.wordpress.com/2016/02/01/il-diapason-intervista-la-contrada-lori/ e recensione  qui https://ildiapasonblog.wordpress.com/2016/03/01/contrada-lori-eviva-il-mar/) ed infine il quartetto Ballabili ‘900 (https://ildiapasonblog.wordpress.com/2016/04/17/il-diapason-intervista-ballabili-900/)

Per l’occasione il borgo sarà chiuso al traffico.

I concerti di sabato 1 luglio saranno ad ingresso gratuito, per quello di venerdì è previsto un ingresso di € 8,00; vista la limitata capienza della Collegiata, si potranno acquistare i biglietti presso il bar Red Zone Art a San Giorgio e presso il negozio Dischi Volanti, in Via Fama a Verona.

N.B. I concerti del sabato, in caso di maltempo continuato, verranno annullati.

Per informazioni:

RED ZONE ART BAR, Tel. 045/6801269 Piazza della Pieve, San Giorgio di Valpolicella. www.redzoneart.com, www.facebook.com/redzoneartbar, info@redzoneart.com.

PRO LOCO cell. 3348739397 e info@sangiorgiodivalpolicella.it