GABRIEL DELTA BAND “Hobo”

ULTRA SOUND RECORDS, CD 2017

di Alessandro Nobis

l-fileGFresco di stampa – è stato presentato alla stampa pochi giorni fa -, questo “Hobo” del chitarrista, cantante e compositore di origine argentina Gabriel Delta è un altro tassello alla sua discografia ed al catalogo delle produzioni dell’associazione A-Z Blues in Italy, che come si può facilmente intuire si è data come missione quella di promuovere i musicisti italiani – o comunque qui residenti– che gravitano nell’area della musica del diavolo.

Mi piace questo lavoro di Gabriel Delta, lo trovo vero e vario sia nella composizione che nella scelta degli strumenti usati, nell’equilibrio tra il blues e la musica di confine (tra l’angloamerica e quella ispanica) ed anche gli immancabili omaggi sono eseguiti in modo non pedissequo, come la versione rockeggiante di “Little Red Rooster” (impavido il Delta vista la concorrenza delle interpretazioni di questo classico di Willie Dixon) e “Soulshine” scritta da Warren Haynes per la reincarnazione degli ABB dei Novanta. E, piuttosto di cercare i fraseggi imparati studiando quelli che vengono chiamati i maestri di Gabriel Delta (B.B., Freddie ed Albert, indovinate voi il cognome) preferisco di gran lunga raccontarvi della ballata semiacustica “Hobo” con lo slide che ruggisce e che racconta degli immigrati, gli hobos dei nostri giorni, del latin blues di “Duerme negrito” (“dormi tranquillo piccolo che la tua mamma lavora del campo per te”) e il sofisticato finger picking acustico di “Newen” che chiude l’album con un significativo “solo” di elettrica; con Gabriel Delta suonano Daniele Mignone al basso, Carlo Belotti alla batteria e Gianni Cotta alla chitarra, ottima band davvero.

E se vi capiterà di passare per l’unico diner di Cornudas, in pieno Llano Estacado texano, non dimenticate di rifornirvi di benzina (l’unico nel raggio di cento miglia) e di green chili: pochi minuti di attesa e quando gli effetti del chili si faranno sentire, vi sembrerà di vedere in un angolo ombroso Gabriel Delta che vi suona “Hobo”………………

http://www.gabrieldelta.com

booking@gabrieldeltaband

Ben fatto.

 

Un pensiero su “GABRIEL DELTA BAND “Hobo”

  1. Un grande musicista davvero Gabriel Delta! L’ho visto dal vivo diverse volte e sempre riesce a portare sul palco un’energia pazzesca ed un suono davvero pieno, anche in acustico!

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.