MAGAM “Suonando l’Allegrezza”

Robi Droli 008 LP, 1988

di Alessandro Nobis

Al momento della pubblicazione di questo LP, ovvero nel 1988, il catalogo Robi Droli (benemerita etichetta piemontese che ebbe il coraggio di promuovere musica e musicisti del panorama tradizionale italiano) aveva in catalogo La Ciapa Rusa, I Suonatori delle Quattro Province, Ritmia, Buntemp, Re Niliu, ed i Musetta insomma le migliori realtà di quegli anni. Ed i Magam.

Era tempo che desideravo scrivere due righe sui Magam, da quando un anno fa ne avevo parlato con Vittorio Grisolia in occasione di un bel concerto veronese degli Smorfiacc del quale avevo parlato in questa sede (https://ildiapasonblog.wordpress.com/2016/03/05/dalla-piccionaia-smorfiacc/).r-5522846-1395572056-3433-jpeg

I Magam erano un quartetto dell’area bergamasca nel quale militavano Fabio Dovigo (organetto, violoncello, tastiere e voce), Luigi Basurini (campanine, cetra, clarino e voce), Oliviero Biella (chitarra, violino, voce) e Ranieri Fumagalli (baghet, piva bergamasca, bombardino, flauto e voce). Il loro repertorio comprendeva brani della tradizione delle valli bergamasche – soprattutto la Val Seriana –  arrangiati in modo elegante ed allo stesso tempo filologico affiancati da brani originali, cosa che per l’epoca era una novità: Casnigo, Leffe, Parre, Grumello, Desenzano al Serio i punti di origine delle musiche (danze, serenate, canti narrativi) ripresi da volumi editi dal DAMS di Bologna curati da Valter Biella ed anche arrangiamenti di composizioni originariamente scritte per campane, come “Asimmetrica” e “Quand’i campane / Otto campane) che chiudono questo bel disco.

Ad essere sincero non sono a conoscenza di altro materiale prodotto dai Magam (a parte l’audiocassetta “Musiche per il Natale” del 1990) o dell’esistenza del CD di “Cantando l’Allegrezza”.

Un disco significativo che copre un’area del centro nord che nascondeva e forse ancora nasconde tesori musicali importanti. Il testimone è passato agli Smorfiacc: sosteniamoli.

 

 

 

Annunci

Un pensiero su “MAGAM “Suonando l’Allegrezza”

I commenti sono chiusi.