JORDI SAVALL “Llibre Vermell De Montserrat”

JORDI SAVALL  “Llibre Vermell De Montserrat”

JORDI SAVALL  “Llibre Vermell De Montserrat”

ALIA VOX AVSA 9919 CD, 2016.

di Alessandro Nobis

Durante il saccheggio ad opera delle orde napoleoniche messo in atto tra il 1811 e l’anno seguente al Monastero catalano di Montserrat, si salvò miracolosamente dalle fiamme un solo manoscritto che più tardi venne rilegato e ricoperto con un tessuto rosso vermiglio, un libro che da allora viene chiamato “Llibre Vermeill De Montserrat”. Sul suo enorme valore culturale sono state scritte migliaia di pagine, e quindi vi  racconto solamente che comprende 127 fogli scritti su ambedue le facciate (erano 172) alcune delle quali contengono uno dei più importanti patrimoni del medioevo musicale. In quel tempo – e sto parlando della seconda metà del 14° secolo – il Monastero era frequente meta di pellegrini che durante le ore diurne sostavano al di fuori della costruzione ma che la notte si rifugiavano all’interno della chiesa. Ecco quindi che il manoscritto contiene canti – in catalano, latino ed anche occitano –  e danze diciamo così profane. Molti comunque sostengono che il repertorio sia ben più antico, e che quindi canti e musiche risalgano ai secoli precedenti arrivando a chi redisse il volume per via orale.

Il repertorio del Libro Vermiglio è stato arrangiato ed inciso numerose volte, parzialmente ed anche integralmente: Jordi Savall ne registrò una versione nel 1978, Phil Pickett nel 1990 ed ora a quarant’anni il violista catalano pubblica una sua nuova “visione” di quella straordinaria musica così casualmente giunta fino a noi, visto che “quel” manoscritto scampato alla furia dell’esercito francese era “l’unica” copia esistente. Che si sappia.

Ancora una volta l’ascolto rivela la maestrìa, la passione, la precisione della ricerca dei suoni con le quali Savall affronta i vari repertori che via via incide mi stupisce e mi affascina così nel profondo che rischio di giudicare “normale” il livello qualitativo di questa nuova opera del violista catalano, che anche in questo caso dirige La Capella Real De Catalunya e l’Esperion XXI. Tra i solisti oltre a Savall, Andrew Lawrence-King al salterio, il fidatissimo Pedro Esteban alle percussioni e Yordal Turkan all’oud.

Il libretto come di consueto riporta testi e note in lingua italiana, il DVD il concerto nella Cattedrale di Santa Maria Del Pi di Barcellona, dove il 25 novembre del 2013 è stato registrato.

 

 

 

 

Annunci