CILLIAN VALLELY “The Raven’s Rock”

CILLIAN VALLELY “The Raven’s Rock”

CILLIAN VALLELY “The Raven’s Rock”

Copperplate Records, 2016

di Alessandro Nobis

Figlio di Eithne e Brian Vallely, capostipiti di una delle famiglie che più si sono adoperate e si adoperano tuttora per la divulgazione della tradizione musicale irlandese, Cillian – piper dell’acclamata band Lunasa – è uno dei esponenti più autorevoli delle recenti generazioni di “pipers”, e questo suo primo album solista, “The Raven’s Rock” è un succosissimo antipasto dell’imminente William Kennedy Piping Festival che nel prossimo mese di Novembre si terrà dal 17 al 20 come di consueto ad Armagh, nel nord dell’Irlanda.cillianvallely

Al di là della splendida copertina – “The Rambling Piper” dipinto dal padre, autorevolissimo pittore che dipinge le tradizioni della sua terra -, questo lavoro si colloca musicalmente nel profondo solco della musica irlandese, rendendo omaggio ad alcuni padri di questa e contemporanemente proseguendo sul sentiero da loro tracciato attraverso la scrittura di nuovi temi.

Sean O’Riada, Seamus Ennis, Turlogh O’Carolan son alcuni tra i “padri” cui accennavo prima (soprattutto il primo, al quale si deve la rinascita del folk irlandese negli anni Sessanta quando tra il ’61 ed il ’62 fu una figura di rilievo nel Comhaltas Ceoltóirí Éireann), i violinisti Tommy Peoples e Kevin Burke gli autori di due brani ri-arrangiati da Vallely per la cornamusa, il brano che dà il titolo all’album è un bell’esempio di medley tra un’aria di origine bretone ed una composizione originale eseguito in compagnia di Caomihin al pianoforte e “Stormy Hill” un’altra composizione con un delizioso accompagnamento ritmico della chitarra di Sean Og Graham.

Un gran bel lavoro dunque, gli irlandesi legati alla loro musica e gli appassionati di tutto  il mondo possono dormire sonni tranquilli, il perpetuarsi della tradizione è assicurato.

http://www.cillianvallely.com

 

Annunci