PARAFONE’ “Amistà”

PARAFONE’ “Amistà”

PARAFONE’

“Amistà” – Associazione Culturale Parafonè, 2015

di Alessandro Nobis

Ascoltando questo terzo lavoro del gruppo calabrese mi sono chiesto – in effetti sono anni che mi faccio questa domanda – perchè in Italia nessun “direttore artistico” abbia il coraggio di organizzare un Festival degno di questo nome dedicato esclusivamente e ripeto ESCLUSIVAMENTE alla musica tradizionale italiana e di sua derivazione. A me non risulta, e qualcuno batta un colpo se mi dovessi sbagliare.

Fossi io, alzerei subito la cornetta ed inviterei questo gruppo calabrese. Ha tutte le credenziali per potervi partecipare: gran musicisti, conoscitori del patrimonio musicale e sonoro della loro terra ed infine convincenti compositori capaci di miscelare quanto basta la memoria orale con i suoni di oggi.

Ascoltate questa musica e poi riascoltatela, non potrete rimanere indifferenti alla sua bellezza e profondità: inoltre vi piacerenno i di testi Bruno Tassone e le musiche, tutte nuove composizioni con un paio di tradizionali e “Sidun” – Sidone, città martire libanese – di tale Fabrizio De Andrè la cui lezione data con “Creuza de Ma” e con “Nuvole” ha lasciato il segno anche negli arrangiamenti di questo, ripeto, ottimo “Amistà”.

Parafonè sono Bruno Tassone alle voce, chitarra battente, zampogna a chiave, Angelo Pisani alla lira calabrese, pipita, fischietti, sax soprano e marranzano, Gianluca Chieraal bozouky, Domenico Tino alle chitarre, Antonio Codispoti all’organetto diatonico, Omar Remi al basso e Fabio Tropea alle percussioni.

info@parafone.it

www.parafone.it

 

 

Alessandro Nobis

Annunci