DALLA PICCIONAIA: Teo Ederle, Mauro Dal Fior & Roberto Zorzi

DALLA PICCIONAIA: Teo Ederle, Mauro Dal Fior & Roberto Zorzi

RADIO POPOLARE VERONA, sabato 21 FEBBRAIO 2016

di Alessandro Nobis

L’occasione era doppiamente ghiotta: ascoltare della musica improvvisata ed il reading di “Urlo” – composizione cardine della letteratura americana del ‘900 – rendendo così omaggio al suo autore Allen Ginsberg ed al movimento della Beat Generation (quella con la “B” maiuscola).

TRIO 02Il tutto grazie alla performance del trio formato dal chitarrista Roberto Zorzi, dal bassista Teo Ederle e dal poetattore Mauro Dal Fior; erano veramente anni che a Verona non si ascoltava un set di musica improvvisata di matrice europea (non parliamo poi delle grandi scuole afroamericane, bandite da moltissimo tempo oramai dal nostro “Festival Jazz”), ed è veramente un peccato. L’improvvisazione musicale può piacere o non piacere, ma, lo sappiamo bene, le avanguardie nel nostro Paese non sono mai state così poco apprezzate nè tantomeno promosse come negli ultimi tempi, meglio andare sicuri con proposte più tranquille e meno di nicchia.

Un vero peccato, perché la performance del trio è piaciuta molto al pubblico, con le schegge di Skip James, l’interplay raffinato di Ederle – Zorzi intriso da un sapiente uso dell’elettronica, i frammenti in solo della chitarra “effettata”, la voce – anche qui arricchita da estemporanee impro – di Dal Fior che ha fatto degnamente rivivere l’epopea della Beat Generation.

Improvvisamente l’improvvisazione.